Unire le lotte contro la crisi:16 dicembre 2009 ore 14 presidio davanti alle Regione Lombardia
giovedý 10 dicembre 2009

 In via Filzi, Milano, in concomitanza con la riunione del Consiglio Regionale

Queste le proposte tese a sostenere i lavoratori ,i precari,i ceti popolari in generale di fronte al perdurare della crisi economica,condivise anche da numerose realtà sociali e politiche

stralcio della mozione uscita dall’assemblea al CS vittoria del 29 novembre 2009

blocco di tutti i licenziamenti, stabilizzazione delle varie tipologie di contratti precari, proroga della CIG ed estensione degli ammortizzatori sociali per la categorie non coperte;

previsione di meccanismi penalizzanti in ipotesi di delocalizzazione;

difesa del salario diretto e indiretto (ovvero blocco della privatizzazione di tutte le forme di prestazioni sociali) anche attraverso nuovi strumenti di reale adeguamento delle retribuzioni al costo della vita e di garanzia della sua continuità in caso di disoccupazione, nonché piena disponibilità del proprio TFR (compreso quello ceduto ai fondi “chiusi”);

blocco degli affitti e delle utenze (in particolare, elettricità e gas) per tutti i lavoratori licenziati e precari, disoccupati e/o in cassa integrazione;

 istituzione di un’addizionale regionale per i redditi più alti e di una contribuzione straordinaria da parte delle imprese;

inasprimento delle sanzioni per violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro e per lavoro “nero”;

diritto al permesso di soggiorno per i migranti, anche in caso di licenziamento, sino al reperimento di nuova occupazione.

per info 02 7492485 e mail Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Leggi anche:Intervento di Mario Prati nel Consiglio Comunale straordinario di Milano sulla crisi del 9.12.2008, a nome di SdL intercategoriale, RdB, Confederazione Cobas, SLAI Cobas