Pubblico Impiego
Ministero dei Trasporti: lo sport preferito dei lavoratori Stampa E-mail
mercoledì 23 luglio 2008
ImageLo sport preferito dai lavoratori di Via Caraci: FARSI PRENDERE IN GIRO (niente navette, niente “tempo tecnico”, niente di niente) La RSU (quale delle due poi?) – ex Ministero dei Trasporti – convoca un assemblea di tutto il personale per Mercoledì 23 Luglio 2008. 

Motivo della riunione: incontro “con il Capo del Personale ed i responsabili del progetto di riassetto della Stazione Tiburtina”. Non si vuole sminuire l’importanza che alcuni lavoratori potrebbero attribuire all’incontro: conoscere la durata presumibile del cantiere? l’intensità dei rumori? la pericolosità delle polveri che respiriamo? lo spostamento di una via o la chiusura di una strada? Però, per dirla in lingua italiana (ma sarebbe opportuno utilizzare un linguaggio più colorito):

MA AL PERSONALE CHE UTILIZZAVA LA NAVETTA, PENSATE CHE POSSA INTERESSARE QUALCOSA “IL RIASSETTO DELLA STAZIONE TIBURTINA”????!!!!!

Argomenti che normalmente potrebbero essere oggetto di una circolare informativa a tutto il personale da parte della nostra amministrazione, diventano strumenti per recuperare credibilità nei confronti dei lavoratori, credibilità incrinata proprio dall’approssimazione con cui è stato gestito (o per meglio dire abbandonato) il problema navette. Noi preferiamo considerare i disagi dei colleghi che dal 1° Gennaio di quest’anno, con il freddo e la pioggia, adesso con il sole rovente, sempre e comunque con una quantità incredibile di polvere e terra da respirare o ingoiare, tutti i giorni aspettano il 445 o utilizzano le scalette del ponte Lanciani. Egregio Capo del Personale, Sigg.ri Rappresentanti Sindacali delle OO.SS., membri delle R.S.U. Vi invitiamo a passare almeno un giorno in compagnia dei nostri colleghi alla fermata del 445.

E’ TUTTO GRATIS, ABBIAMO ANCHE LA TESSERA DI SERVIZIO!!! Provate anche voi il brivido dell’imprevisto: perdete l’autobus perché passato in anticipo di 3 minuti? Arrivate alla Stazione Termini ed avete perso la coincidenza? Nulla è perduto, state fermi un giro e tempo “solo” un ora parte il prossimo treno…

BASTA CON LE PRESE IN GIRO!!! Se il capo del personale (come sostiene sul sito istituzionale) e le RSU (elette direttamente dai lavoratori) fossero dalla parte dei lavoratori, farebbero bene, in attesa della disponibilità di fondi negli appositi capitoli per l’acquisto delle navette, a raggiungere un accordo immediato per l’introduzione TEMPORANEA del tempo tecnico (con le motivazioni che tutti ben conosciamo a giustificazione) a parziale risarcimento dei danni subiti GIORNALMENTE dai colleghi rimasti senza il servizio fornito dall’amministrazione (servizio che rientrava negli accordi, presi tra amministrazione e OO.SS., per il trasferimento del personale da P.le Croce Rossa alle paludi di Via Caraci).

I LAVORATORI VOGLIONO IL RIPRISTINO DEL SERVIZIO DI NAVETTA

Roma, 22/07/2008

SdL Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

 
< Prec.   Pros. >
Advertisement

hit counter