Pubblico Impiego arrow Comunicati arrow 17 MARZO: PRECARI IN CONSIGLIO COMUNALE A MILANO E BRESCIA STABILIZZAZIONI E ASSUNZIONI SUBITO!
17 MARZO: PRECARI IN CONSIGLIO COMUNALE A MILANO E BRESCIA STABILIZZAZIONI E ASSUNZIONI SUBITO! Stampa E-mail
luned́ 17 marzo 2008

ImageManifesteranno nella stessa giornata i precari del Comune di Milano e quelli del Comune di Brescia. I primi davanti a Palazzo Marino, gli altri davanti a Palazzo Loggia, in occasione della convocazione dei rispettivi Consigli comunali.

------------ LUNEDI’ 17 MARZO dalle 16:30 alle 19:30 Presidio a Palazzo Marino dei Precari del Comune di Milano con SdL Intercategoriale 

DOBBIAMO ANDARE VERSO LA STABILIZZAZIONE! Il 21febbraio si è svolto davanti al Palazzo di via Borgognone - sede di Risorse Umane - un presidio/assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori precari del Comune di Milano, promosso da SdL Intercategoriale con la partecipazione dei precari del Comune di Milano di RETE PRECARIA. Obiettivi del presidio: incontrare l’amministrazione per ottenere risposte immediate alle richieste dei precari e di SdL Intercategoriale, conquista di percorsi certi di stabilizzazione, conferma in servizio di quanti rischiano di essere rimandati a casa a seguito delle disposizioni della Finanziaria. Il presidio si è presto trasformato in una partecipata assemblea con la presenza di più di un centinaio di precari e una delegazione ha incontrato i rappresentanti dell’amministrazione, dott. Mirante, dott. Lamperti. Di fronte alle richieste precise dei precari e dei rappresentanti di SdL Intercategoriale, l’amministrazione - pur prendendo atto delle condizioni di drammatica incertezza nella quale vivono i precari e dei vuoti d’organico che verrebbero lasciati dal loro allontanamento - si è nascosta dietro la propria interpretazione della FINANZIARIA, ignorando la RIMOZIONE DEL BLOCCO DELLE ASSUNZIONI in essa contenuta e non ha quindi assunto alcun impegno per quanto riguarda le nuove procedure di stabilizzazione. Tuttavia, con le pressioni della delegazione sindacale l’amministrazione ha dovuto rispondere positivamente almeno a due delle rivendicazioni presentate:

1) l’impegno a convocare in tempi brevi un incontro con RSU e organizzazioni sindacali dell’Ente per attuare il confronto sul prossimo piano occupazionale

2) completare le stabilizzazioni dei precari previste dall’accordo sindacale dell’anno scorso.

Terminato l’incontro, l’assemblea-presidio, a fronte dell’informazione ricevuta dalla propria delegazione, ha deciso di convocare una ASSEMBLEA/MANIFESTAZIONE DAVANTI A PALAZZO MARINO il 17 marzo, per continuare, con la mobilitazione, a sollevare il problema della stabilizzazione dei precari anche in sede politico-istituzionale. Obbiettivo di questa nuova iniziativa è quello di ottenere RISPOSTE CERTE in TEMPI CERTI (entro il 30 aprile infatti l’amministrazione è obbligata a presentare un piano di stabilizzazione dei precari e i contratti in essere arrivano a scadenza proprio entro quella data) e garanzie di STABILIZZAZIONE PER TUTTI I PRECARI CHE ATTUALMENTE PRESTANO SERVIZIO NEL COMUNE DI MILANO.

Fondamentali servizi alla persona (come ad esempio i servizi educativi, scuole dell’infanzia e nidi) funzionano con il contributo essenziale di tanti precari. La Finanziaria 2008 non può diventare l’alibi per mandare a casa centinaia di lavoratrici e lavoratori. Vanno utilizzate tutte le possibilità in essa contenute per coprire con assunzioni in ruolo tutti i vuoti d’organico e rispondere così alla domanda di servizi pubblici qualificati richiesti dai cittadini. SdL Intercategoriale - Comune di Milano

 

------------ LUNEDI’ 17 MARZO dalle ore 17:00 Presidio del Comitato dei precari e delle precarie del Comune di Brescia e di SdL Intercategoriale davanti a Palazzo Loggia Sono un centinaio i precari del Comune di Brescia che vantano un’anzianità di servizio di alcuni anni nei vari servizi comunali (insegnanti, ausiliari, assistenti sociali, educatori professionali, operatori del servizio cittadinanza ed integrazione, impiegati e tecnici sparsi nei vari uffici). Assunti negli anni con varie forme di lavoro precario (tempi determinati, co.co.co, somministrati) chiedono all’amministrazione comunale “uscente” - il 14 aprile si voterà anche per il rinnovo del Consiglio comunale - scelte rapide e chiare in merito alle possibilità di stabilizzazione offerte dalla Finanziaria per il 2008.

Il 25 febbraio hanno distribuito ai consiglieri comunali un documento informativo sulla loro situazione e sulle opportunità per risolverla. Il documento, una piattaforma precisa, frutto dei numerosi incontri promossi dal Comitato con i precari dell’ente, chiede all’amministrazione di individuare tutti i posti che rispondono a necessità non occasionali e che quindi andrebbero coperti con assunzioni stabili, l’adeguamento della dotazione organica e l’adozione, entro il 30 aprile, del piano triennale di stabilizzazione.

Quello del 25 febbraio è stato quindi un primo momento informativo per rendere nota a tutti la loro condizione cui seguirà, il prossimo 17 marzo, un nuovo presidio, quello della verifica delle risposte concrete che l’amministrazione dovrebbe dare alle loro richieste di stabilizzazione occupazionale.

in allegato la piattaforma del Comitato dei precari e delle precarie del Comune di Brescia consegnata ai consiglieri comunali, agli assessori e alla stampa

 
< Prec.   Pros. >
Advertisement
archivio storico
banner tam tam

hit counter