Pubblico Impiego arrow Sanità arrow CCNL Sanita’ biennio economico 2008-2009
CCNL Sanita’ biennio economico 2008-2009 Stampa E-mail
gioved́ 27 agosto 2009
   Dopo la modifica dell’art. 10 (riguarda lo stanziamento del 0,8% da parte delle regioni, i famosi 20 € medi lordi in più al mese) sottoscritta il 20 luglio, per venire incontro alle proteste di Brunetta-Tremonti e raccolte dalla Corte dei Conti, si è spianata la strada per l’approvazione del peggior contratto degli ultimi anni che prevede:  Restituzione di soldi per l’anno 2008 in quanto l’acconto liquidato è stato superiore di quanto spettante;  aumenti medi di circa 65 € lordi, mensili, a partire dal 1-1-2009 (netti sono circa 40 €);  assenza di stanziamenti per la contrattazione aziendale (quindi non ci sono nuove risorse per avanzamenti orizzontali e verticali);  nessun incremento delle indennità di disagio ferme da anni;  nessun ripensamento al taglio del Fondo produttività (voluto da Brunetta per recuperare tutti i risparmi dovuti al part-time);  stanziamento regionale dei famosi 20 € medi, lordi, mensili, solo a fronte di risparmi certificati, a consuntivo, previa verifica di obiettivi raggiunti, solo per alcuni e ... chissà. Qualcuno fa notare che con i tempi che corrono, i licenziamenti che fioccano e la pesante situazione economica che stiamo attraversando, siamo fortunati ad avere il posto fisso e non possiamo pretendere economicamente più di quanto dato. Il fatto è che anche molti di noi vivono sulle proprie spalle la crisi economica (coniugi o famigliari in cassa integrazione ... in mobilità ... licenziati ... mutui da pagare ...) e proprio per questo è indispensabile cercare di mantenere il potere d’acquisto degli stipendi che abbiamo e, ... ricordiamo ..., in Europa, siamo sempre uno dei paesi con i più bassi livelli stipendiali. Questo contratto, lo possiamo affermare forte e chiaro e ce ne accorgeremo quanto prima, ci rende più poveri ... in parte è autofinanziato con i tagli di Brunetta ... e non dà le risposte attese; È UNA GROSSA SCONFITTA PER I LAVORATORI. Gli altri contenuti contrattuali riguardano la completa discrezionalità dell’amministrazione nello spostare i dipendenti entro un raggio di 25 Km (prima erano 10 Km) e un maggior coinvolgimento della Regione per l’emanazione di linee di indirizzo in materia di prestazioni aggiuntive per Infermieri e Tecnici di radiologia, lavoro precario e stabilizzazioni, mobilità del personale conseguente a ristrutturazioni di enti del SSN, la revisione del valore dei ticket restaurant. Il prossimo CCNL sarà triennale e ci proietterà direttamente nell’era del Brunetta pensiero delle “performance”, del “mettiamoci la faccia”, del “dagli al fannullone”, delle valutazioni ad ogni movimento, delle selezioni per ogni aumento economico, del licenziamento facile. 
 
< Prec.   Pros. >
Advertisement
archivio storico

Annunci

Firmato (in ritardo) il rinnovo del contratto per gli Enti Locali. Gli aumenti vanno da 5,72 a 10 euro ....
 

hit counter