Pubblico Impiego
COMUNICATO STAMPA 30 BAMBINI IN OGNI CLASSE CON UNA SOLA MAESTRA ! Stampa E-mail
giovedì 19 febbraio 2009

 Così il Comune di Milano vuole distruggere le Scuole dell’Infanzia. In assenza di qualsiasi comunicazione ufficiale alle 30.000 Famiglie che frequentano Nidi e Scuole dell’Infanzia, silenzio assoluto ai Consigli Scuola appena eletti e alle Organizzazioni Sindacali ma insistenti informazioni di totale riorganizzazione alle Educatrici, il Comune, con la “scusa” della Gelmini, intende cancellare totalmente la qualità e il modello educativo e didattico delle Scuole dell’Infanzia, Scuole d’eccellenza riconosciute nel mondo. Una sola maestra con 30 Bambini che potrebbe aspirare ad avere l’affiancamento di una collega solo nel momento del pranzo.

Nessuna possibilità, quindi, di realizzare significativi progetti didattici, attività in piccolo gruppo, uscite didattiche, cura individuale nei momenti del sonno o dell’uso dei servizi igienici, senza parlare degli enormi problemi di sicurezza ed incolumità dei Bambini. Alcune Educatrici di ogni Scuola costrette alle supplenze in altre Scuole con buona pace del Personale Precario e della continuità per Genitori e Bambini. Classi che verranno formate sugli orari vincolanti ( 8,00-13,30 / 8,00-16,30 / 8,00-18,00) scelti all’iscrizione o alla riconferma per il prossimo anno, produrranno situazioni di evidente diseguaglianza e discriminazione. Nessuna regolamentazione per le sostituzioni delle assenze e i Bambini diversamente abili, nessun mediatore culturale ed integrazione certa per le Famiglie straniere, l’iscrizione dei Bambini di 2 anni e mezzo con nessun criterio di formazione del Personale, di strutture adatte, di riduzione dei rapporti numerici. Il Sindacato dei Lavoratori è impegnato da sempre nella difesa e nel rispetto della Scuola Pubblica che ha il dovere di rispondere ai reali bisogni educativi, culturali e sociali di tutte le Bambine e di tutti i Bambini. In questi giorni SdL distribuisce materiale informativo davanti alle Scuole perché i Genitori siano informati delle gravissime ripercussioni che potrebbero subire i loro Figli. E’ stato predisposto un modulo che può essere utilizzato dalle Famiglie all’atto della riconferma e inviato all’Amministrazione e che richiede il rispetto del Contratto dei “criteri fissati dalla Carta dei Servizi, dal Piano di Offerta Formativa ed in particolare la compresenza di 2 Educatrici titolari della Sezione nella fascia oraria dalle 10,00 alle 15,00 durante lo svolgimento di tutte le attività educative e didattiche”. La campagna di informazione continuerà sino a raggiungere tutte le Scuole. SdL realizzerà anche assemblee pubbliche, conferenze di servizio e scioperi.

Milano, 18/02/09

 
< Prec.   Pros. >
Advertisement

hit counter