1 marzo 2010: mobilitazione per i diritti degli immigrati
mercoledý 24 febbraio 2010

 I lavoratori immigrati terranno il 1 Marzo 2010 in tutta Italia iniziative di lotta contro la crisi economica, le politiche del governo e le sue scelte che colpiscono i lavoratori italiani con licenziamenti, disoccupazione e precarietà, ed i lavoratori immigrati con leggi che li costringono a clandestinità, lavoro nero e ad una vita priva di ogni diritto e dignità.

Estensione della sanatoria per tutte/i gli immigrate/i presenti in Italia, senza condizioni.

Il prolungamento del soggiorno per chi ha perso il lavoro. L’abolizione della legge Bossi- Fini e il pacchetto sicurezza del governo Berlusconi che alimentano il razzismo e la divisione tra i lavoratori La chiusura dei centri di identificazione e di espulsione (CIE).

Il diritto alla casa, lavoro, scuola e sanità gratuite per tutti italiani ed immigrati. Il diritto di cittadinanza per i figli degli immigrati nati in Italia e la sua riforma ad “in solis” Il diritto di asilo per chi fugge da guerre, fame e disastri ambientali A Roma il Comitato Lavoratori Immigrati e Italiani Uniti e i sindacati di base Federazione RdB, Confederazione Cobas, SdL Intercategoriale vi invitano a partecipare alla manifestazione che si terrà Lunedì dalle ore 13 alle ore 17.00 a Piazza Esquilino e alla conferenza stampa, che vi si terrà alle ore 15.00.

Sarà a disposizione dei lavoratori immigrati a cura dei sindacati di base uno SPORTELLO DIRITTI con informazioni sulle leggi e sui contratti di lavoro.

LUNEDI’ 1 MARZO 2010 ORE 13.00-17.00 PIAZZA ESQUILINO, ROMA

Comitato Lavoratori Immigrati e Italiani Uniti - Federazione RdB - Confederazione Cobas - Sdl Intercategoriale

Scarica il volantino