Home
ASCOLI - SDL: il CIIP proroghi il servizio depuratore di Marino alla Siba-Cedi PDF Stampa E-mail
marted́ 06 aprile 2010

Ascoli Piceno - é un provvedimento indispensabile per salvare posti di lavoro. "Perchè comune e provincia non intervengono?"

 Da Ilquotidiano.it di Ascoli Piceno

 "E' indispensabile che il CIIP proroghi l'appalto del depuratore di Marino del Tronto alla Siba-Cedi, per non rischiare di licenziare altri 9 lavoratori in un momento critico come questo." Lo sostiene Andrea Quaglietti, leader del Sindacato dei Lavoratori, che ricorda come "per la gestione del depuratore a San Benedetto del Tronto, si pensa di prorogare intanto il servizio, in attesa di una gara ufficiale". In una recente riunione fra AATO (Ambito territoriale), CIIP e tutti i sindacati - aggiunge poi Quaglietti - si era arrivati ad un accordo ancora ufficioso, ma sostanziale, circa la proroga del servizio alla Siba-Cedi fino al marzo del 2012. Successivamente si sarebbe poi andati a bandire una nuova gara d'appalto. Per il dirigente del Sindacato dei Lavoratori " ora non è possibile che non si rispettino i patti, e che addirittura il direttore del personale del Consorzio Idrico dica esplicitamente che una volta riassunto il servizio del depuratore i lavoratori non servano più. "Perché - si domanda Quaglietti - quando si è profilata l'ipotesi delle dimissioni del direttore generale del CIIP Calcinaro, tutti, a cominciare dal sindaco Castelli e dal Presidente Celani si sono mossi in sua difesa, e adesso invece non si fa niente per salvare il posto di lavoro a 9 lavoratori ed operai che non hanno certo lo stipendio e la buonuscita di un direttore? " Per Quaglietti occorre subito avviare un confronto fra tutte le parti sociali per affrontare nella maniera più giusta, per gli interessi della comunità e per quelli dei dipendenti della Siba-Cedi, le problematiche sul tappeto. Info : 3494103507 : uff. SDL : 0736256106

 
< Prec.   Pros. >
page counter