18-pensioni.jpg
Emergency punto it
dazebao
senza soste

Calendario eventi

« < Dicembre 2019 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Ad oggi 155725535 Visitatori

il nuovo sito usb       

Home
Acqua, rifiuti, trasporti “Ripubblicizziamo” i servizi! PDF Stampa E-mail
venerdì 26 febbraio 2010

 CONVEGNO

 ROMA - MERCOLEDI’ 10 MARZO 2010

ORE 16.00

VIA GALILEI,57

Metro A – Manzoni

Organizzano: SdL intercategoriale - RdB energia

• Contro la speculazione finanziaria

• Per un reale servizio pubblico

Intervengono :

Andrea Alzetta - Consigliere comunale Action Roma

Andrea Cavola - Segreteria nazionale SdL trasporti

Paolo Di Vetta - Blocco proletario metropolitano

Severo Lutrario - ATTAC

Vincenzo Miliucci - Confederazione Cobas

Luigi Nieri - Assessore al Bilancio Regione Lazio

Fabio Nobile - Rete romana contro la crisi

Corrado Oddi - Forum italiano dei movimenti dell’acqua

Ivano Peduzzi - Capogruppo PRC Regione Lazio

Giancarlo Ricci - Coordinatore Regionale RbB Energia

Scarica la locandina in formato pdf

Con l’approvazione del decreto Ronchi si sancisce definitivamente il concetto di privatizzazione delle società erogatrici di servizi pubblici come l’acqua i trasporti e i rifiuti gestiti dai comuni e attualmente in affidamento diretto, a società di proprietà o partecipate dagli enti locali. E’ a conoscenza di tutti ormai che i futuri ambiti su cui fare “business” sono l’oro blu (acqua) e i rifiuti. La spinta alle privatizzazione viene da lontano: dalla metà degli anni ’90 il nostro paese è stato all’avanguardia di questi processi a partire dalla privatizzazione della telefonia, delle ferrovie, delle banche, dell’industria pubblica, aziende che erano riconosciute in tutto il mondo sono state regalate ad imprenditori privati i quali hanno scaricato sullo stato i costi delle ristrutturazioni e hanno incamerato i profitti. Gli unici a rimetterci sono stati gli utenti-cittadini con l’aumento delle tariffe e il peggioramento della qualità del servizio e i lavoratori su cui si sono riversati tutti i contenimenti dei costi effettuati dalle aziende. Di fatto poi si è instaurato un vero e proprio monopolio privato fatto di accordi di cartello come avvenuto per telefonia, banche ed energia e i lavoratori hanno dovuto sopportare processi di ristrutturazione, riduzione del personale, prepensionamenti, licenziamenti pagati con il denaro della collettività, tutto per garantire i profitti alle imprese. A fronte di tutto questo è necessario costruire un ampio movimento che ponga le basi per invertire la rotta, riaffermando il carattere pubblico delle aziende e dei servizi. E’ necessario che le Aziende riconquistino una gestione di carattere pubblico dove lavoratori, cittadini e tutela dell’ambiente sono le vere e uniche ragioni da tutelare.

RdB - SdL

 
< Prec.   Pros. >
iscriviti a SdL

 

 

 

 

 

 

 

 

COMUNICATI STAMPA

NASCE L’ UNIONE SINDACALE DI BASE Teatro Capranica, Piazza Capranica 101  Ore 9.30 “CONNETTI LE TUE LOTTE”, ...
 
SdL intercategoriale annuncia azioni legali contro il Ministro Matteoli Il Ministro Matteoli, pur diffidato formalmente da SdL, prosegue la sua lotta contro diritto di sci...
 
La banalità delle ordinanze ministeriali contro gli scioperi 3 MAGGIO 2010 - PER L'ENNESIMA VOLTA VIETATO DAL MINISTRO MATTEOLI LO SCIOPERO DEL TRASPORTO AE...
 
archivio comunicati stampa

APPROFONDIMENTI

"collegato lavoro" approvato il 3 Marzo 2010: testo e altro materiale - aggiornato 14 april 2010 A seguire il testo del "Collegato Lavoro" e altro materiale sull'argomento che sar&ag...
 
La questione sindacale ed i rapporti tra politica e sindacato Da uno spazio aperto on line organizzato in questi giorni dal sito dell'”Ernesto”, c...
 
3 Ottobre: Assemblea nazionale a Roma per costruire "il sindacato che serve" Prosegue positivamente il processo di costruzione di un nuovo soggetto sindacale di base che intend...
 
archivio approfondimenti
archivio rassegna stampa

Dai comparti


page counter