Home arrow rassegna stampa arrow Piombino: sciopero alle acciarerie "Severstal"
Piombino: sciopero alle acciarerie "Severstal" PDF Stampa E-mail
venerd́ 19 febbraio 2010

Oggi si fa sciopero a Piombino, con i lavoratori delle acciaierie Severstal Lucchini e delle imprese che vi operano all'interno che incrociano le braccia per due ore, dalle 9 alle 11, con contestuale assemblea in una piazza del centro. La decisione dello sciopero è stata presa dai responsabili locali dei sindacati metalmeccanici, al termine dell'incontro confronto che si è svolto l'altroieri a Roma, in cui si è fatto il punto sulle trattative di cessione delle quote di Severstal. "L'assenza del ministro Scajola all'incontro ha confermato le dif coltà e i dubbi sull'operazione Severstal - si legge in una nota congiunta di Fim, Fiom, Uilm - ma il governo deve fare la sua parte, perché la scelta di vendita senza un quadro certo legato al rilancio degli investimenti e delle produzioni potrebbe aprire qualsiasi scenario. Sono in discussione 3.500 posti di lavoro". Nel corso del vertice di mercoledì scorso al ministero dello Sviluppo economico, l'azienda ha confermato l'interesse all'acquisto da parte di sei soggetti, in parte gruppi industriali, in parte nanziari, che potrebbero comprare l'80% delle azioni delle Acciaierie di Piombino oggi in mano a Severstal.

 
< Prec.   Pros. >

page counter