Home arrow Redazionali arrow Cgil, Cisl e Uil firmano il contratto dei chimici: tutti insieme appassionatamente!
Cgil, Cisl e Uil firmano il contratto dei chimici: tutti insieme appassionatamente! PDF Stampa E-mail
mercoledì 23 dicembre 2009

Image Il 18 dicembre scorso Cgil, Cisl e Uil hanno firmato il contratto dei lavoratori chimici.

Il primo elemento da sottolineare è che, nonostante lo “scontro” in atto tra questi sindacati e soprattutto nonostante i contenuti del Contratto siano assolutamente in linea con la riforma contrattuale condivisa da Cisl e Uil con Governo e Confindustria un anno fa,  la Cgil ha sottoscritto l'accordo senza esitazioni.

Nel merito del contratto, ed in linea con i meccanismi propri dell'accordo interconfederale firmato da Cisl e Uil, aumenta in modo assurdo la flessibilità salariale, affidata essenzialmente ad “enti bilaterali”.

Raddoppia il periodo di prova, si peggiora la legge sui contratti a tempo determinando allungando la proroga a 48 mesi, “il premio di partecipazione” sostituisce il premio di risultato, nel contratto appare la parola assenteismo dei lavoratori al posto di malattia, ecc. ecc....

La ciliegina finale è l'abolizione degli scatti di anzianità, che vengono congelati per chi li ha e non più erogati per i giovani.

Leggiamo giustamente che la “minoranza” della Cgil grida allo scandalo rispetto a questo contratto, ma a noi sembra purtroppo assolutamente in linea con quanto porta avanti la Confederazione Cgil in questi ultimi mesi: un'opposizione politica di fondo, accompagnata però dalla sottoscrizione, e quindi dalla condivisione, proprio di quei temi ed argomenti sui quali formalmente e pubblicamente si oppone.

Una contraddizione evidente che non può più essere nascosta: soprattutto da chi, in Cgil, continua a proporre tesi diverse da quelle della maggioranza Cgil.

 

 Riportiamo il testo del contratto sottoscritto

 

 

 
< Prec.   Pros. >

page counter