Home arrow Internazionale arrow Appello della Rete Bi-regionale EuropaAmerica Latina e Caraibi «Enlazando Alternativas»
Appello della Rete Bi-regionale EuropaAmerica Latina e Caraibi «Enlazando Alternativas» PDF Stampa E-mail
lunedì 21 dicembre 2009

 Cumbre Alternativa de los Pueblos, Enlazando Alternativas 4.

Madrid, 14 - 18 maggio 2010.

Nel maggio del 2010, sotto la presidenza spagnola dell’Unione Europea, a Madrid si riuniranno i Presidenti e i Capi di Stato dell’Unione Europea, dell’America Latina e dei Caraibi.

Il « Vecchio Continente », riconvertito oggi nell’Europa del capitale e della guerra, cercherà in questo nuovo Vertice di portare a termine politiche e meccanismi per favorire il capitale finanziario e le grandi multinazionali, attraverso il saccheggio delle risorse naturali e la privatizzazione dei servizi pubblici, nascondendosi dietro promesse di sviluppo.  Questo Vertice sarà celebrato sotto gli effetti di una crisi finanziaria, economica, ambientale e sociale che ha provocato in Europa più disoccupazione e precarietà e in America Latina più povertà ed esclusione sociale. In Europa i movimenti sociali e le organizzazioni assistono a un avanzamento progressivo delle destre e un attacco ogni volta più aggressivo al complesso dei diritti e delle conquiste del lavoro, economiche, politiche, sociali, culturali e ambientali. La recente approvazione del Trattato di Lisbona – in maniera antidemocratica avendo negato la partecipazione diretta delle popolazioni – favorirà, tra le altre cose, gli interessi delle multinazionali attraverso gli accordi di libero commercio e la liberalizzazione degli investimenti, danneggiando i diritti dei popoli e dell’ambiente. L’Europa fortezza, militarizzata, xenofoba, inumana, con meno servizi pubblici e più privatizzazioni non è la nostra Europa. A questa Europa del capitale, della guerra e delle sue crisi, opponiamo la solidarietà tra popoli. In America Latina e nei Caraibi, le resistenze dei movimenti sociali continuano a crescere, e accanto ad alcuni governi latinoamericani, lottano per difendere la propria sovranità e portare a termine, non senza difficoltà e contraddizioni, nuovi progetti politici di cambiamento sociale. Questi sforzi sono attaccati con azioni criminali come il Colpo di Stato in Honduras, una minaccia obiettiva per tutto il continente. Così come la nomina di Barak Obama non ha significato un cambiamento di politica degli Stati Uniti per la regione – come dimostra l’installazione di basi militari in Colombia – allo stesso modo e coincidendo con l’anniversario del bicentenario delle indipendenze, l’Unione Europea attacca i processi di integrazione regionale, usando come testa di ponte il governo spagnolo e le multinazionali europee. Mascherate da cooperazione e sviluppo, le nuove caravelle della riconquista cercano di consolidare il loro dominio nella regione grazie ai trattati di libero commercio. La Rete Bi-regionale Europa America Latina e Caraibi « Enzlando Alternativa » si mobiliterà per la quarta volta nella costruzione di uno spazio politico biregionale. Come abbiamo fatto a Gualajara, Messico (2004), a Vienna, Austria (2006), e a Lima, Perù (2008), la « Cumbre Alternativa de los pueblos, Enlazando Alternativas 4 » realizzata dal 14 al 18 maggio 2010 a Madrid, servirà per rafforzare nuove convergenze solidali tra i nostri popoli, le resistenze popolari emergenti e per costruire uno spazio politico e di mobilitazione biregionale, nonstante la criminalizzazione dei movimenti sociali. Chiamiamo tutte le organizzazioni sociali, sindacali, le forze politiche e i movimenti della società civile ad unirsi al processo di preparazione e a partecipare a Madrid a « La Cumbre Alternativa de los Pueblos, Enlazando Alternativas 4 » per difendere la sovranità dei popoli, i diritti umani, la democrazia partecipativa, i diritti sindacali, i diritti delle donne, dei popoli indigeni, la giustizia sociale, la difesa dell’ambiente contro il cambiamento climatico, e la pace, ovunque nel mondo. Non siamo invisibili e lo abbiamo dimostrato. Diceva Gandhi : «  Prima ti ignorano, poi si accorgono di te, poi lottano contro di te. E alla fine tu vinci’ ». Stanno lottando contro tutti e tutte noi.

Per adesioni e informazioni : Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Scarica l'appello in formato pdf

 
< Prec.   Pros. >

page counter