Home arrow Comunicati Stampa arrow Alitalia Maintenace Systems: basta rinvii si rispettino gli accordi !
Alitalia Maintenace Systems: basta rinvii si rispettino gli accordi ! PDF Stampa E-mail
lunedì 14 dicembre 2009

I lavoratori di A.M.S, unica azienda in Italia ad effettuare revisioni di Motori e A.p.u di varie tipologie di Aeromobili, ad oltre un anno dalla sigla dell’accordo quadro Alitalia, aspettano ancora una soluzione definitiva che assicuri la continuità, il rilancio e lo sviluppo di un’azienda che rappresenta l’eccellenza manutentiva nel settore.

A.M.S ha sempre chiuso in attivo i propri bilanci e la fase di difficoltà che sta sottoponendo i lavoratori da oltre un anno a pesanti sacrifici, è dovuta essenzialmente ai mancati introiti da parte di Alitalia Servizi) e dalla grave decisione di alitalia Cai di non procedere, o di farlo in minima parte, al pagamento di lavorazioni già eseguite e fatturate.

Tutto questo in netto contrasto con quanto previsto dagli accordi e dagli impegni di Palazzo Chigi, per le aziende non rientranti nel perimetro di Alitalia Cai.

E’ necessario quindi a partire dal prossimo incontro in sede Governativa, previsto dopo Natale, che si giunga ad una soluzione definitiva, che a nostro avviso non può che basarsi su alcuni punti in particolare :

Assetto Societario - Deve prevedere, in coerenza con l’accordo quadro del 2008, la partecipazione diretta di Alitalia- Cai e di soggetti industriali di primaria importanza che assicurino solidità finanziaria e conoscenza del settore.  L’importante presenza e partecipazione di lufthansa deve necessariamente legarsi all’oportunità di fornitura di motori e apu impiegati dalla stessa compagnia, contrariamente a quanto si è verificato per il passato.

Piano Industriale - Deve essere definita in tutti gli aspetti la cosidetta commessa Alitalia-Cai che deve riguardare i motori e dispositivi a.p.u di tutta la flotta Alitalia/Airone , la stessa deve basarsi su duraturi ed esclusivi contratti pluriennali. Vanno assicurati i necessarari investimenti per ampliare le capability e le abilitazioni per intervenire su una maggiore tipologia di motori, quale condizione imprescindibile per il necessario posizionamento e consolidamento dell’azienda sul segmento conto terzi .

Salvaguardia livelli occupazionali - L’alta professionalità dei lavoratori di A.M.S nonché la relativa bassa età media, costituiscono un patrimonio umano e tecnico che deve essere valorizzato. Sarebbero ingiustificati a nostro avviso ipotesi di esuberi, in relazione alla potenzialità e alla specializzazione dell’azienda.

Questi in sintesi i contenuti e gli obiettivi che SdL Intercategoriale trasporto Aereo perseguirà ad iniziare dal prossimo confronto previsto a Palazzo Chigi, nell’interesse dei lavoratori e a difesa di un’azienda che rappresenta un polo primario di eccellenza manutentiva, da sempre sinonimo di massima sicurezza.

Fco 11 dicembre 2009

Segreteria Nazionale SdL Intercategoriale T.A

 

 
< Prec.   Pros. >

page counter