Home arrow rassegna stampa arrow Istat: la produzione industriale a settembre crolla del 5,3%
Istat: la produzione industriale a settembre crolla del 5,3% PDF Stampa E-mail
marted́ 10 novembre 2009

 Da Ilsole24ore.com

A settembre 2009 l'indice della produzione industriale destagionalizzato ha segnato un calo del 5,3% rispetto ad agosto (calo maggiore dal 1990). Lo rende noto l'Istat secondo cui, inoltre, la variazione congiunturale della media degli ultimi tre mesi, rispetto a quella dei tre mesi precedenti, è pari a 4%. L'indice grezzo, invece, risulta in calo del 15,3% rispetto a settembre 2008 mentre l'indice corretto per gli effetti di calendario scende del 15,7% annuo. Nel confronto tendenziale, l'indice grezzo relativo al periodo gennaio-settembre 2009 é in diminuzione del 20,5% e del 20,3% al netto degli effetti di calendario. Rivisto al ribasso il dato di agosto, con un rialzo congiunturale dello 5,8% rispetto al +7% già comunicato. Guardando ai principali raggruppamenti di industrie, l'Istat segnala variazioni congiunturali negative del dato destagionalizzato per i beni intermedi (-7,9%), per i beni strumentali (-5,6%), per i beni di consumo (-4,1%), per l'energia (-3,9%). In calo, invece, i beni strumentali (-0,9%). Considerando la dinamica tendenziale su settembre 2008 i dati corretti per gli effetti di calendario segnalano un calo del 21,2% per i beni intermedi, del 20,4% per i beni strumentali, del 10,5% per l'energia e del 5,5% per i beni di consumo. A livello dei singoli settori di attività economica, l'indice della produzione industriale corretto per gli effetti del calendario ha registrato, rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, variazioni tendenziali positive per i prodotti farmaceutici (+5,9%) e per le industrie alimentari, bevande e tabacchi (+0,2%). Le diminuzioni maggiori si registrano per i macchinari e attrezzature n.c.a. (-27,5%), per la metallurgia e prodotti in metallo (-25,2%) e per i mezzi di trasporto (-20,2%). Nel confronto tra i primi nove mesi del 2009 e il corrispondente periodo del 2008 le diminuzioni più ampie hanno riguardato la metallurgia e i prodotti in metallo (-32,1%) e i macchinari e attrezzature n.c.a. (-31,8%). L'unica variazione positiva ha riguardato i prodotti farmaceutici (+2,5%). 10 novembre 2009

 
< Prec.   Pros. >

page counter