Home arrow rassegna stampa arrow WAL-MART /MINORI NEI CAMPI USA - Piccoli raccoglitori di mirtilli
WAL-MART /MINORI NEI CAMPI USA - Piccoli raccoglitori di mirtilli PDF Stampa E-mail
marted́ 03 novembre 2009

Da Il Manifesto del 3 novembre 2009

Due grandi catene di supermercati, la Wal-Mart e la Kroeger, hanno rescisso i contratti con uno dei maggiori produttori di mirtilli negli Usa dopo avere appreso che nella raccolta dei frutti erano impiegati bambini di cinque anni. Uno studente che lavorava come stagista della rete tv Abc aveva scoperto l'operazione di sfruttamento del lavorominorile nei campi della Adkin Blue Ribbon Packing Company, a South Haven nel Michigan, l'estate scorsa. Il network aveva quindi condotto un'inchiesta i cui risultati sono andati in onda nel programma «Nightline ». Tra i bambini ripresi dalla Abc, c'era una piccola di cinque anni di nome Suli, a cui era affidato il trasporto di pesanti casse di mirtilli raccolti dai genitori e dai fratelli di 7 e 8 anni. Un altro ragazzino di 11 anni ha detto di aver raccolto mirtilli da quando ne aveva otto. I minori erano figli di immigratimessi all'opera con la tacita acquiescenza di agricoltori e superiori. Altre aziende agricole impieganomanodopera minorile in New Jersey, North Carolina e California, in piantagioni di pomodori o grano: «L'idea è che piccole mani raccolgono piccoli frutti», spiega Joel Stonington, uno dei giornalisti che ha curato l’inchiesta. Dopo la denuncia di Abc,Wal-Mart ha dunque rotto i ponti con la Adkin. «Walmart non tollera l'uso di lavoro minorile», ha fatto sapere l’azienda in un comunicato in cui annuncia l'avvio di un’inchiesta.

 
< Prec.   Pros. >

page counter