Home arrow Redazionali arrow Videocolor di Anagni: procedura di licenziamento per 1.300 lavoratori
Videocolor di Anagni: procedura di licenziamento per 1.300 lavoratori PDF Stampa E-mail
martedì 20 ottobre 2009

Image Da ieri un centinaio di operai della ex Videocolor di Anagni sono saliti sul tetto dello stabilimento per protestare contro l'avvio delle procedure di mobilità per oltre 1.300 lavoratori. Una vertenza che dura da anni e che sta oggi trasformandosi in vera tragedia sociale, in un territorio fortemente industriale e colpito dalla crisi in modo pesantissimo.

Questa mattina alcune centinaia di lavoratori hanno occupato l'autostrada Roma Napoli in tutti e due i sensi di marcia.

E' anche per questi lavoratori che si sciopera il 23 Ottobre prossimo.

Fabrizio Tomaselli - Coordinatore nazionale di SdL intercategoriale: "......Richiediamo l'immediato ritiro del licenziamenti e la valorizzazione del sito industriale, come da impegni assunti dall'Azienda nell'ambito degli incontri tenutisi presso il Ministero dello Sviluppo Economico. E' tempo che il Governo intervenga in modo deciso e che imponga all'azienda il rispetto degli impegni presi: sino ad allora i lavoratori continueranno la loro lotta ed SdL intercategoriale sarà al loro fianco...."

 

Paolo Sabatini - Vicecoordinatore nazionale di SdL intercategoriale: "...... Quella della Videocon è una forma di ricatto intollerabile nei confronti dei lavoratori e delle istituzioni Italiane a cui corrisponderà una risposta durissima da parte dei lavoratori perchè non si può consentire che le multinazionali continuino ad effettuare operazioni da rapina nei confronti dei lavoratori italiani. E per tanto le iniziative di lotta proseguiranno fino al ritiro dei licenziamenti e per la rioccupazione di tutti gli oltre 1300 dipendenti...."

 

Leggi le dichiarazioni stampa

 
< Prec.   Pros. >

page counter