Home arrow Comunicati Stampa arrow Scioperi nei trasporti: oltre al danno anche la beffa?
Scioperi nei trasporti: oltre al danno anche la beffa? PDF Stampa E-mail
mercoledì 07 ottobre 2009

E' ormai risaputo che scioperare nel settore dei trasporti è cosa difficilissima. La Commissione di Garanzia e il Ministro dei Trasporti fanno ormai a gara nell'applicare in modo singolare ed a nostro avviso spesso arbitrario, le tante “soluzioni” interpretate dalla legge e soprattutto dall'applicazione di norme e regolamenti in modo tale da salvaguardare l'interesse delle sole aziende e non dei lavoratori e degli utenti.

Ma ora si arriva anche all'assurdo per il quale uno sciopero regolare, quello del sindacato Orsa nelle ferrovie indetto a cavallo tra il giorno 10 e 11 ottobre, sia considerato irregolare dal Ministro, perché coincidente con quello indetto nel trasporto aereo da vari sindacati, compreso SdL, ma primo fra tutti, in ordine di tempo, dall'Ugl.

La storia ha dell'incredibile: Orsa indice uno sciopero nelle ferrovie considerato legittimo dalla Commissione di Garanzia. L'Ugl indice uno sciopero nel trasporto aereo che coincide parzialmente con lo sciopero delle ferrovie nella giornata dell'11 ottobre. SdL, vista l'assenza di rilievi da parte della Commissione e ritenendo idonea la giornata dell'11 ottobre, sposta in tale data lo sciopero per il personale Alitalia/Cai, già indetto per il 18 settembre scorso e poi sospeso.

A questo punto interviene il Ministro che invita a revocare TUTTI gli scioperi, anche quello legittimo nelle ferrovie.

Viene da pensare: se la Commissione non è intervenuta vuol dire che lo sciopero parzialmente concomitante in ferrovia e trasporto aereo è possibile, oppure qualcuno, non intervenendo, ha utilizzato l'indizione dello sciopero del trasporto aereo da parte di Ugl per evitare anche quello delle ferrovie?

A prescindere dalla data dell'11 ottobre la questione, se fosse studiata a tavolino, sarebbe veramente abominevole: basterebbe assicurarsi l'ok di un sindacato qualsiasi ad indire scioperi ambigui o comunque che possano essere considerati in qualche modo irregolari, per vietare anche quelli regolari.

Forse non è questo il caso dell'11 ottobre, ma di simili sotterfugi, in un periodo di conflitto sociale come l'attuale, ne stiamo vedendo e registrando tanti.

Il Settore del Trasporto Aereo di SdL intercategoriale esprime comunque già la volontà di spostare lo sciopero specifico al mese di novembre e darà il suo massimo contributo alla riuscita dello sciopero generale del 23 Ottobre prossimo.

Dichiarazione di Fabrizio Tomaselli Coordinatore Nazionale SdL Intercategoriale

Roma, 7 Ottobre 2009

 
< Prec.   Pros. >

page counter