Home arrow Migranti arrow Questo è il trattamento riservato agli immigrati dal Comune di Milano
Questo è il trattamento riservato agli immigrati dal Comune di Milano PDF Stampa E-mail
giovedì 01 ottobre 2009

 Autobus di linea con grate ai finestrini per la città.

Il suo compito è quello di portare alla centrale di polizia i clandestini sorpresi dai vigili alle fermate dei mezzi pubblici. Lì si procede al riconoscimento ed eventualmente al processo per clandestinità. Una sorta di galera itinerante, uno spaventoso simbolo della peggio cultura razzista che vede rinchiudere in via preventiva persone che non necessariamente hanno commesso un reato.

 I controlli vengono effettuati in vari punti della città, in prossimità di fermate dei mezzi pubblici di grande traffico da squadre speciali di vigili: se l'immigrato viene sorpreso senza documenti validi viene fatto salire sull'assurdo mezzo, all'apparenza del tutto uguale a quelli che girano normalmente in città ma con una caratteristica particolare: grate ai finestrini modello “deportazione” del ventennio fascista. Un'offesa per tutta la società civile ed in particolare ai lavoratori dei trasporti che non vogliono rendersi complici a questo vile ed assurdo atto.

 
< Prec.   Pros. >

page counter