Home arrow rassegna stampa arrow CIM DI MARCELLINA - Vertenza vinta, gli operai giù dalla torre
CIM DI MARCELLINA - Vertenza vinta, gli operai giù dalla torre PDF Stampa E-mail
venerdì 14 agosto 2009

 Da Il Manifesto del 14 agosto 2009

Hanno ottenuto quanto avevano chiesto e anche loro, come i mitici dell’Innse, sono scesi vittoriosi dalla torre di quasi cinquanta metri sulla quale erano saliti lunedì mattina. Protestavano, gli operai della Calci IdratiMarcellina contro l’ordinanza di sgombero emessa dal comune alle porte di Roma nei confronti dell’azienda che produce e distribuisce intonaci in tutta Italia, un’ordinanza che di fatto avrebbe costretto la Cim a chiudere lo stabilimento mettendo sulla strada 105 famiglie. Avevano dichiarato che sarebbero scesi dalla torre solo con la convocazione di un tavolo con le istituzioni locali (il comune ma anche la regione Lazio che, a causa di scorrettezze, aveva revocato alla Cim la licenza di scavo nella cava antistante) per scongiurare la chiusura. E così è stato, ieri, nella sede della prefettura. L’accordo raggiunto tra istituzioni, sindacati e azienda prevede - rende noto la prefettura - la continuazione nell’immediato dell’attività manifatturiera della Cim, e convoca per il 3 settembre una conferenza di servizi per gli aspetti che riguardano l’attività estrattiva della cava. Una vittoria insomma, e una doppietta dopo l’Innse. «Il Comune ha sospeso la gara d’appalto e ha reso noto che è stata sospesa la comunicazione di sgombero nei confronti della società», ha detto Marco Austini, della locale Fillea Cgil, uscendo dall’incontro. «Era impensabile, fino alla scorsa settimana, che si potesse arrivare a un risultato simile, si parlava di chiusura e di 105 disoccupati... », dice Augusto pallante della Cisl (sindacato a cui sono iscritti gli operai che hanno protestato): «Non è giusto che per mantenere un posto di lavoro delle maestranze si debbano arrampicare fino a 50 metri». «L’esito positivo della trattativa e la decisione degli operai di interrompere la protesta sono una buona notizia, ma oltre a esprimere soddisfazione, ribadiamo l’impegno a seguire la vicenda sino alla sua definitiva soluzione », si impegna il presidente della regione PieroMarrazzo.

 
< Prec.   Pros. >

page counter