Home
Operaio morý sul lavoro, sei condanne PDF Stampa E-mail
martedý 23 giugno 2009

Gorizia 

Si è concluso ieri con sei condanne e un'assoluzione il processo per un incidente sul lavoro avvenuto nel 2003 allo stabilimento Fornaci di Sagrado, in provincia di Gorizia, nel quale perse la vita un operaio sloveno, Davide Brumat, di 34 anni. Il giudice monocratico del Tribunale di Gorizia, Caterina Brindisi, ha condannato a un anno di reclusione, senza attenuanti generiche, l'amministratore delegato delle Fornaci, il presidente della Cooperativa Alba per la quale Brumat lavorava, il vicepresidente e la coordinatrice della cooperativa. Otto mesi, con le attenuanti generiche, sono stati inoltre comminati al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e a un operaio albanese. E' stato invece assolto il responsabile dei controlli sui macchinari. Per i condannati la pena è stata sospesa mentre i danni verranno liquidati in sede civile.

 
< Prec.   Pros. >
page counter