Home arrow Redazionali arrow Omicidi sul lavoro alla Saras
Omicidi sul lavoro alla Saras PDF Stampa E-mail
mercoledì 27 maggio 2009

 E' stata forte la rabbia degli operai davanti ai cancelli della Saras di Sarroch in provincia di Cagliari per la morte di tre loro colleghi Gigi Solinas, 26 anni, Daniele Melis, di 28, Bruno Muntoni, di 56 soffocati in una cisterna. Sono state oltre mille le persone che hanno presidiato i cancelli della raffineria per ricordare quanto avvenuto martedì durante un intervento di manutenzione. In tutta la zona è stato fatto uno sciopero di otto ore.

 C'erano sei rose, rosse e bianche, ai cancelli dello stabilimento nel giorno del dolore e della rabbia per una strage che semina morti nei luoghi dove chi entra ci va per sopravvivere, portando a casa, spesso, meno di mille euro al mese.

Sarà sciopero anche il giorno dei funerali - Venerdì sarà eseguita l'autopsia e probabilmente sabato ci saranno i funerali: quattro ore di stop per i metalmeccanici, otto per l'interno territorio provinciale, così da consentire la massima partecipazione alla cerimonia funebre degli ultimi caduti sul lavoro in Sardegna. Sotto accusa i ritardi della Regione nella stesura del programma regionale per gli infortuni sul lavoro. Sul fronte sindacale, la Fiom ha annunciato che si costituirà parte civile in un eventuale processo. sottolineando le che l'episodio è stato preceduto da altri incidenti accaduti nelle settimane passate.

 
< Prec.   Pros. >

page counter