Home arrow rassegna stampa arrow Crac di Alitalia: presto gli interrogatori degli ex dirigenti indagati per bancarotta
Crac di Alitalia: presto gli interrogatori degli ex dirigenti indagati per bancarotta PDF Stampa E-mail
giovedì 14 maggio 2009

da corriere.it - 14 maggio 2009

Già ascoltati 60 tra sindacalisti e dirigenti: si profilano nuove iscrizioni sul registro degli indagati

ROMA - Le consulenze esterne, per 250 miliardi di lire, nel periodo in cui l’Alitalia era guidata da Giancarlo Cimoli e le operazioni risultate improduttive, come le acquisizioni di Volare Group, la ricapitalizzazione di Eurofly, la creazione di Az Service e perdite complessive, secondo un primo rapporto della Guardia di finanza e le valutazioni fatte sinora dagli inquirenti, che ammonterebbero a circa 4,7 miliardi di euro.

Saranno questi alcuni degli argomenti al centro degli interrogatori che presto interesseranno gli ex vertici della compagnia aerea italiana. Sessanta persone, tra dirigenti e sindacalisti di Alitalia, sono state già sentite nei mesi scorsi come testimoni in procura a Roma nell'ambito dell'inchiesta aperta dalla magistratura capitolina sul crac di Alitalia che vede indagati per il reato di bancarotta i vertici della compagnia in carica nel periodo che va dal 2000 all'estate del 2007.

GLI INTERROGATORI - L’inchiesta è arrivata al punto in cui alcuni aspetti emersi sinora nell’attività di raccolta degli investigatori, vanno messi di fronte al gruppo di amministratori che ha guidato l’azienda. A breve, più facile nelle prossime settimane, saranno quindi interrogati i manager in carica nel periodo dal 2000 all’estate 2007. Otto grandi nomi, tra presidenti, amministratori delegati e direttori generali.

Alla luce degli interrogatori già effettuati si prospetterebbero ora nuove iscrizioni sul registro degli indagati di altre persone, funzionari e dirigenti nel periodo precedente alla nascita di Cai e all’inizio della crisi per Alitalia. Alla presenza dei pm Stefano Pesci, Francesca Loy e Gustavo De Marinis, saranno interrogati gli ex presidenti Fausto Cereti (1996-03), Giuseppe Bonomi (2003-04), Giancarlo Cimoli (2004-07) e Berardino Libonati (2007); gli ex amministratori delegati Domenico Cempella (1992-01), Francesco Mengozzi (2001-04), Marco Zanichelli (2004); e l’ex direttore generale Giovanni Sebastiani.

«NOI PARTE CIVILE» - Per la segreteria nazionale del Sindacato dei lavoratori, le notizie «che cominciano a trapelare dalla stampa rispetto alle indagini della Procura della Repubblica sulle responsabilità dei precedenti amministratori delegati di Alitalia, Mengozzi, Zanichelli e Cimoli sul crac Alitalia, riaccendono finalmente la luce sulle vere cause che hanno rovinato il lavoro di 20.000 persone dipendenti dell'ex compagnia di bandiera». «È compito della magistratura fare le indagini e determinare le possibili responsabilità - afferma l'Sdl in una nota - ma fin d'ora annunciamo che Sdl si costituirà parte civile nell'eventuale processo che si venisse a determinare nel caso fossero confermate le prime indiscrezioni».

 
< Prec.   Pros. >

page counter