Home arrow rassegna stampa arrow Mancano 8 mila euro nelle buste paga della Polizia locale di Abbiategrasso
Mancano 8 mila euro nelle buste paga della Polizia locale di Abbiategrasso PDF Stampa E-mail
lunedì 27 aprile 2009

 

Davide Bortone ( 26/04/2009 - 15:19:07, Cronaca)

Da Giornalelibero.com

ABBIATEGRASSO - Sono sul piede di guerra i "ghisa" di Abbiategrasso. Ventiquattro agenti su ventisette, compreso il vicecomandante, hanno sottoscritto a metà settimana la richiesta di pagamento di circa 8 mila euro lordi di arretrati (poco più di 300 euro lordi a testa) avanzata dalla sigla sindacale SdL Intercategoriale. Gli agenti non percepiscono dall'inizio dell'anno l'indennità del turno serale, prevista dal contratto decentrato sottoscritto con il Comune nel 2004. "L'Ente - spiega Giovanni Aurea, delegato milanese di SdL - ha comunicato di punto in bianco agli agenti che non avrebbero più percepito i circa 60 euro lordi di indennità per il turno che va dalle 19 all'una di notte. Quello che chiediamo al sindaco è la massima apertura, perché gli agenti stanno comunque continuando a prestare un servizio ingiustamente non retribuito. Ma non escludiamo di proclamare entro breve lo stato di agitazione, che potrà sfociare anche in qualche sciopero".

AD ABBIATEGRASSO "SITUAZIONE DA TERZO MONDO" Lo sbarco di SdL tra i sindacati dei lavoratori del Comune di Abbiategrasso è recentissimo. Aurea, giunto da Milano per incontrare i suoi colleghi abbiatensi, "visto il mancato intervento di altre sigle", può già contare tuttavia sull'iscrizione di oltre metà degli agenti del comando di via Trento. Il quadro che SdL dipinge sulla situazione dei ghisa abbiatensi è "catastrofico". "Siamo ad Abbiategrasso - denuncia Aurea - a pochi minuti da Milano. Eppure sembra di essere nel Terzo mondo se si considera il rispetto dei diritti dei lavoratori. Oltre all'arbitrario taglio delle indennità, lo spogliatoio non sarebbe a norma. I nuovi assunti vengono mandati per strada senza aver prima svolto il praticantato di 6 mesi previsto dalla legge, secondo il quale dovrebbero inizialmente svolgere le proprie mansioni all'interno del comando, per poi uscire in affiancamento di agenti esperti. Quello che è davvero clamoroso - rivela ancora Giovanni Aurea - è che la telecamera di una farmacia cittadina è collegata al comando dei vigili, che devono così intervenire sulle rapine senza la preparazione necessaria: il corpo di polizia locale svolge funzione ausiliare delle forze di polizia statali, non può sostituirsi ad esse". La soluzione della crisi non è quindi dietro l'angolo. Anche perché potrebbero sorgere attriti tra gli stessi sindacati. "Abbiamo chiesto un incontro alle altre sigle - annuncia il delegato SdL - che potranno seguirci o meno nella battaglia". Eppure, per l'assessore alla Sicurezza Nicola Ninno, il caso non esiste. "Sto tentando di organizzare la Polizia locale per assicurare una maggiore presenza sul territorio", assicura.

 
< Prec.   Pros. >

page counter