Home arrow Comunicati Stampa arrow La politica spettacolo continua; NO al G8 all'Aquila
La politica spettacolo continua; NO al G8 all'Aquila PDF Stampa E-mail
venerdì 24 aprile 2009
 Dichiarazione di Paolo Sabatini, vice Coordinatore Nazionale SdL intercategoriale.
 
Sulle tombe dei morti e sulle tragedie umane che affliggono una intera popolazione l'ipocrisia e il cinismo del Governo e del presidente del consiglio Silvio Berlusconi.
Pensavamo ci fosse un limite a tutto,ma evidentemente ci sbagliavamo.Purtroppo dobbiamo rilevare che di fronte ad un atto così grave nessuna voce di condanna si è levata dalla tanto civile e democratica Italia.
La scelta di tenere il G8 all'Aquila, oltre che oltraggiosa nei confronti di chi ha subito traumi e tragedie famigliari, che tutto si attenderebbero dal Governo e dalle Istituzioni meno che un vertice mondiale per discutere le sorti dell'umanità,è anche ipocrita e subdola politicamente,perchè di fronte al fallimento della politica del G8 che ha portato il mondo al collasso economico-finanziario e sociale si è scelta una sede dove sarà difficile manifestare il proprio dissenso,e dà quello che si è visto nel dopo terremoto il vertice sarà su:come siamo bravi noi potenti che ci occupiamo delle miserie del mondo.
 
Questa è la politica del nostro Governo,che mentre fà leggi liberticide contro l'intera popolazione,vuole passare pure come salvatore dei più deboli e indifesi, siamo all'assurdo.
 
< Prec.   Pros. >

page counter