Home arrow rassegna stampa arrow Terremoto all'Aquila
Terremoto all'Aquila PDF Stampa E-mail
lunedì 06 aprile 2009

Image Terremoto con molti morti e tantissimi danni. proponiamo un articolo di stampa. Da L'Unità on line - Terremoto all'Aquila: magnitudo 6 Richter: 27 le vittime. Gente sotto le macerie Case crollate, palazzi lesionati, cittadini in strada, soccorritori che scavano anche con le mani. Si presenta così L'Aquila dopo la scossa di terremoto che verso le 3,30 di questa notte ha colpito la città e la sua provincia. È salito già a 20 il bilancio delle vittime secondo i carabinieri. Sette i morti accertati a Castelnuovo, due a Villa Sant'Angenlo, uno a Poggio Picenze, uno a Tormintarte, due a Fossa tra cui una bimba di tre anni. A questi si aggiungono i quattro bambini morti nell'ospedale dell'Aquila e un ragazzo nella Casa dello studente.

A seguito della grave tragedia in atto è stato sospeso lo sciopero del personale Alitalia già indetto da SdL intercategoriale per l'8 aprile.

Gli 80mila abitanti del capoluogo sono tutti profughi. La città è stata seriamente danneggiata dal terremoto di questa notte che ha distrutto il centro storico. Campanili di chiese crollati, edifici sventrati, palazzi pubblici seriamente danneggiati. La gente si trova ammassata nelle piazze: Piazza Duomo, Piazza Palazzo, Piazza Castello. In via XX Settembre un'abitazione è crollata sbriciolandosi: militari e civili stanno scavando con le mani e con alcuni picconi per vedere se vi sia qualcuno sotto le macerie. Il suono delle sirene delle ambulanze è continuo.

L'Hotel Duca degli Abruzzi è completamente crollato. La struttura in cemento armato è praticamente collassata e l'edificio si è accartocciato su se stesso. Sul posto sono giunti le squadre dei soccorsi, dei vigili del fuoco e della protezione civile. Si scava nella speranza di trovare persone in vita. Risulta crollata parte della casa dello studente e non è escluso che sotto le macerie possano esserci delle persone.-È crollata completamente la cupola della chiesa delle Anime Sante nel centro storico della città.

Anche la Cattedrale ha subito danni strutturali. Per verifiche e controlli sui viadotti è stato chiuso il tratto autostradale della Roma-L'Aquila (A24) tra Valle del Salto e Assergi in entrambe le direzioni.Sono quindicimila le utenze disalimentate nella provincia dell'Aquila. «È la peggiore tragedia di questo millenio», ha detto il Commissario Capo della Protezione Civile Guido Berolaso. Sono cominciati ad affluire a L'Aquila i primi mezzi di soccorso della Protezione civile. Da Roma sono partiti due squadre di soccorso e 4 mezzi dei vigili del fuoco. Il presidente del Consiglio ha annunciato la firma di Stato di emergenza nazionale e ha annullato il viaggio in Russia per tornare in italia e recarsi nella città colpita: «Una tragedia senza precedenti in questi anni Duemila». Nel pomeriggio un vertice a Roma guidato dal ministro Altiero Matteoli per coordinare i soccorsi.

Il terremoto, che si è sentito in tutto il centro Italia, è stato di magnitudo 5.8 pari all'ottavo-nono grado della scala Mercalli, e l'epicentro è stato registrato a cinque chilometri di profondità. Sono molti gli edifici del centro storico dell'Aquila crollati. Si teme che essendo la scossa più forte avvenuta in piena notte, con la popolazione nelle case, le vittime possano essere numerose.

06 aprile 2009

 
< Prec.   Pros. >

page counter