Home arrow rassegna stampa arrow Protesta dei cassintegrati Alitalia, bloccata la Roma-Fiumicino
Protesta dei cassintegrati Alitalia, bloccata la Roma-Fiumicino PDF Stampa E-mail
giovedì 12 febbraio 2009

 Da Rainews 24

La compagnia non consegna le carte all'InpsDecine di passeggeri si stanno incamminando, con le valige al seguito, dall'autostrada Roma-Fiumicino bloccata all'improvviso, intorno alle 12.40, da oltre 200 cassintegrati e precari di Alitalia che stamattina avevano gia' occupato per oltre due ore gli uffici dell'amministrazione. Il blocco, all'altezza della parte terminale dell'autostrada, ha creato un 'tappo' ad auto e pullman incolonnati in una lunga fila. Di conseguenza, per non perdere il proprio volo, molti passeggeri hanno deciso di scendere da veicoli e taxi ed incamminarsi verso le aerostazioni che distano circa un chilometro. Intorno alle 11 questa mattina circa 200 di loro, precari e piloti della nuova Alitalia avevano occupato gli uffici dell'amministrazione. Al centro della protesta, ha spiegato Cesare Albanese, rappresentante dell'Sdl, "i ritardi di Alitalia nel consegnare le liste dei cassintegrati all'Inps e al Fondo speciale di sostegno. Questo causa la mancata erogazione della cassa integrazione da dicembre". I precari, ha aggiunto il rappresentante sindacale, "si lamentano per il fatto che la compagnia non fornisce i documenti necessari per poter avere gli assegni di disoccupazione". I manifestanti hanno chiesto un incontro con i dirigenti responsabili e hanno avvertito: "in assenza di chiarimenti, da qui non ce ne andiamo".

 
< Prec.   Pros. >

page counter