Home arrow Redazionali arrow RdB Cub condivide l'appello all'unità del sindacalismo di base lanciato da SdL intercategoriale
RdB Cub condivide l'appello all'unità del sindacalismo di base lanciato da SdL intercategoriale PDF Stampa E-mail
giovedì 04 dicembre 2008
Image SdL intercategoriale ha prodotto alcuni giorni fa un documento/appello con il quale si intende rilanciare un percorso unitario del sindacalismo di base. Partendo dal patto di Consultazione sottoscritto nel settembre scorso tra SdL intercategoriale, Cub e Confederazione Cobas, si ritiene necessario un progressivo avvicinamento delle posizioni delle tre organizzazioni sindacali ed una nuova Assemblea nazionale che faccia fare un reale e concreto passo avanti verso l'unità. Un obiettivo questo ineludibile in uno scenario generale che vede il lavoro sempre più compresso da un sistema sindacale che vede il monopolio di Cgil, Cisl, Uil e Ugl ormai legato a compatibilità economiche e politiche insopportabili e lontane dalle esigenze di chi lavora.

 Un prima importante decisione è venuta dal Consiglio nazionale di RdB Cub riunito il 3 dicembre che ha condiviso l'Appello di SdL intercategoriale e proposto la trasformazione del Patto di Consultazione in un Patto Federativo

Riportiamo di seguito alcuni passaggi dell'OdG di RdB Cub.

ORDINE DEL GIORNO APPROVATO DAL CONSIGLIO NAZIONALE RdB/CUB ROMA 3 DICEMBRE 2008

Il Consiglio Nazionale RdB/CUB, riunito a Roma il 3.12.2008 ha ampiamente discusso della fase politica e sindacale in atto anche alla luce della pesantissima crisi strutturale a livello mondiale.

Il Consiglio Nazionale ha valutato molto positivamente la straordinaria riuscita dello Sciopero generale promosso dal sindacalismo di base il 17 ottobre 2008 e ritiene che tale successo di partecipazione allo sciopero e alla Manifestazione nazionale a Roma sia stato reso possibile grazie allo sforzo unitario messo in campo dal Patto di Consultazione Permanente e alla costituzione dal basso della piattaforma di lotta avvenuta a partire dall’ Assemblea nazionale dei delegati del 17 maggio a Milano.

Il Consiglio Nazionale RdB/CUB ritiene indispensabile proseguire nelle vertenze in atto e nelle iniziative di lotta a contrasto del tentativo di scaricare la crisi sui lavoratori e a sostegno della Piattaforma nazionale unitaria del sindacalismo di base.

Il Consiglio Nazionale RdB/CUB attribuisce grande importanza all’unità del sindacalismo di base; ritiene che il Patto di Consultazione Permanente debba essere reso esigibile anche a livello territoriale per consentire un forte rilancio delle relazioni tra le organizzazioni costituenti e renderne più incisiva l’azione di lotta.

Il Consiglio nazionale RdB/CUB, condividendo l’appello lanciato da SdL Intercategoriale ad accelerare il processo unitario dei sindacati di base, ritiene indispensabile proporre a tutta la CUB, alla Confederazione Cobas e a SdL Intercategoriale di far fare un passo in avanti al Patto di Consultazione Permanente trasformandolo in un Patto Federativo tra le tre organizzazioni, i cui elementi costitutivi vengano discussi e decisi collegialmente, e di indire la II° Assemblea Nazionale dei delegati delle tre organizzazioni, da tenersi a Roma entro gennaio 2009, in cui sancire e lanciare il Patto Federativo.

..........

 
< Prec.   Pros. >

page counter