Home arrow Redazionali arrow Muore un portuale della Culmv
Muore un portuale della Culmv PDF Stampa E-mail
venerdì 29 febbraio 2008

ImageGENOVA - Cade dalla coperta di una nave: muore un portuale della Culmv, Compagnia unica lavoratori merci varie.

Fabrizio Cannonero, 39 anni di Prà, padre di un bambino di 4 anni, ha perso la vita questa notte dopo l'una nel porto di Genova. E' precipitato mentre stava lavorando attorno ad un container poco prima che la gru lo scaricasse dalla Mol Renaissance, battente bandiera liberiana, attraccata al terminal Sech di Calata Sanità. 

Forse ha perso l'equilibrio; forse è stato colpito da un gancio. E' caduto da un'altezza di ventri metri finendo sulla banchina: è morto sul colpo. Due giorni di sciopero. Immediata la reazione dei portuali che hanno bloccato lo scalo e indetto 48 ore di sciopero.

Momenti di tensione al'ingresso della scalo quando qualche camionista ha tentato di forzare il blocco ma è stato dissuaso in maniera severa e ferma dai portuali. Il primo a raggiungere la banchina è stato Paride Batini, leader storico della Culmv.

Gli operai del porto sono scesi in corteo lungo le strade del centro della città per raggiungere la Prefettura e protestare contro la carenza di sicurezza sui posti di lavoro.I lavoratori si mobilitano per la costruzione di uno sciopero nazionale in tutti i porti italiani.

 
< Prec.   Pros. >

page counter